I Maestri

Il Gran Maestro Zhu Tiancai 朱天才

L’infanzia

Zhu Tiancai 朱天才 nacque a Xi’an nel luglio del 1945, durante la guerra Cino-Giapponese. Nel 1950 madre e figlio tornarono al villaggio per accudire l’anziano nonno rimasto solo. Chen Guanglu 陈广禄, nonno materno di Zhu Tiancai, era XVII generazione della famiglia Chen di Chenjiagou 陳家溝, un’antica stirpe di guerrieri che da quattro secoli si tramandava il Taijiquan 太极拳.

La formazione

Alla fine degli anni ’50 pochi erano gli esperti di Taijiquan ancora attivi al villaggio. Chen Zhaoxu 陈照旭 (1912-1959) , figlio primogenito di Chen Fake 陈发科 (1887-1957) era morto in carcere e l’arte di famiglia rischiava di scomparire. Chen Zhaopei 陳照丕 (1893-1972), cugino di Fake e famoso maestro a Nanchino, tornò al villaggio per formare le nuove generazioni. Il nipotino Zhu Tiancai si rivelò presto un talento naturale, vincendo a 14 anni la sua prima gara di arti marziali.

Alla morte del maestro Zhaopei un’altro zio assunse il ruolo di istruttore al villaggio, era Chen Zhaokui 陳照奎 (1927-1981), secondo figlio di Chen Fake . Cresciuto a Pechino, lontano dai parenti e dai compagni, ma immerso nel mondo marziale, aveva sviluppato una nuova modalità di pratica e profonde abilità che trasmise ai nipoti.

La fama

All’inizio degli anni ’80 quattro talenti di Chenjiagou balzarono alla ribalta del mondo marziale cinese. Erano Chen Xiaowang 陈小旺, Chen Zhenglei 陈正雷, Wang Xi’an 王西安 e Zhu Tiancai 朱天才, i cosiddetti Quattro Jingang, protagonisti di innumerevoli esibizioni e documentari sul Taijiquan. La loro fama giunse rapidamente anche all’estero. Nel 1982 Zhu Tiancai fu invitato ad insegnare in Giappone, a Singapore e in Malesia. Fu il primo maestro di Chenjiagou a riaprire la via dell’insegnamento al di fuori del villaggio.

I titoli

Zhu Tiancai, XIX generazione dei maestri di Chenjiagou, è inserito tra i tesori viventi della Cultura Immateriale Cinese del Taijiquan dall’Accademia Cinese delle Arti, sotto l’egida del Ministero Cinese della Cultura. Primo premio ai Campionati Provinciali di Wushu Tradizionale negli anni 1981 e 1982, medaglia d’oro ai Campionati Nazionali di Wushu Tradizionale nel 1984, nominato dalla Commissione Sportiva di Stato “Ambasciatore del Taijiquan” a Singapore e in Giappone nel 1983 e 1984, è uno dei più rinomati maestri di Taijiquan dell’epoca contemporanea.

Il maestro Zhu Xiangqian

Zhu Xiangqian, secondogenito del Maestro Zhu Tiancai, nasce a Chenjiagou il 29.11.1972. Fin da piccolo viene avviato alla carriera di taijiquanista. Studia col padre e con gli zii alla scuola del villaggio ove si addestrano tutti gli esponenti della XX generazione.

Arbitro Nazionale di Wushu di secondo grado, già primo premio al Meeting di Studio e Scambio sul Wushu della Provincia di Henan 河南省观摩交流会, è più volte parte della giuria ai Campionati di Taijiquan della Provincia di Henan. Nel 1993 vince il campionato individuale malese di Taijiquan stile Chen a Jilandan.

Segue il padre nella sua attività pedagogica in Cina e all’estero sino alla completa maturazione di insegnante professionista giungendo a padroneggiare completamente tecnica ed essenza dell’arte di famiglia.

Nel 1994 diviene allenatore dell’Associazione di Ricerche sul Taijiquan di Chenjiagou di Hongkong, nel 1995 si reca ad insegnare nella Corea del Sud e dal 1997 insegna stabilmente a Singapore dove vive. Nel 1998 l’Associazione Malese Taijiquan della famiglia Chen lo nomina istruttore speciale per l’estero.

Dal 2013 insegna regolarmente in Italia su invito dell’Istituto Italiano Taijiquan Tiancai del quale è Direttore Tecnico.